Trompe l’oeil 3D

 

Adelina Mondini applica la tecnica del trompe l’oeil nelle sue molteplici sfaccettature. Ha ideato una linea di dipinti in cui l’illusione pittorica viene sviluppata con un’accezione dinamica del soggetto: mentre nel trompe l’oeil tradizionalmente inteso l’immagine dipinta crea l’illusione di uno spazio oltre quello reale (finestre con vedute, nicchie che ampliano le pareti…), nel trompe l’oeil definito “3D”  l’inganno ottico invade lo spazio reale, il soggetto avanza verso lo spettatore invitandolo ad un diretto coinvolgimento che può diventare a sua volta il soggetto di divertenti o surreali fotografie.